Curiosità L’Incantevole Creamy

te, eroine.

Le streghette sono ragazzine extraterrestri o con identità soprannaturale con poteri già acquisiti dalla nascita e che spesso sviluppano crescendo, in concomitanza con il sopraggiungere di una missione di cui dovranno essere le protagoniste. Esempi:  Sally la maga, Bia, la sfida della magia, Ransie la strega, Il magico mondo di Gigì, Dolceluna e Sugar Sugar Rune.

Le maghette sono ragazzine terrestri a cui è donato un potere magico. Di solito ricevono i poteri da creature fatate o extraterrestri, per qualche motivo, che donano loro degli oggetti incantati dalle svariate forme (ciondolo, bacchetta, braccialetto, fiocco o altri accessori). Subiscono una trasformazione ed un cambio di identità. Esempi: Lo specchio magico. Altri esempi celebri sono L’incantevole Creamy e Magica DoReMi.

Le eroine sono di solito giovani ragazze con poteri speciali, che spesso devono combattere il male per proteggere la Terra o i loro amici. Per quanto riguarda questo genere non si parla realmente di magia, ma di poteri sovraumani . La prima eroina dell’animazione nipponica è la protagonista dell’omonima serie Hela Supergirl del 1971. Altri esempi celebri sono Cutie Honey e Cybernella.

QUIZ: Conosci davvero la sigla de L’Incantevole Creamy?

Parallelismo temporale

Per la serie è stata utilizzata in Giappone la tecnica del parallelismo temporale, ovvero è stata trasmessa in un anno esatto, esattamente come la durata dell’intera storia: l’anime è composto di 52 episodi da trasmettere con cadenza settimanale. Gli episodi intermedi furono trasmessi in Giappone seguendo il calendario: Quelli ambientati la vigilia di Natale, andarono in onda il 16 e il 23 dicembre del 1983; la serie si concluse il 29 giugno 1984, proprio lo stesso giorno dell’ultimo concerto di Creamy.

Non ci sono pregiudizi

Nel corso della serie spesso troviamo personaggi di fantasia come fate, unicorni, fantasmi, diavoletti o mostri che Yu-Creamy, con la sua bontà e la sua totale mancanza di paure e preconcetti, riesce quasi sempre ad addolcire svelando che i loro comportamenti cattivi e dispettosi erano legati  a situazioni brutte del loro passato. Quindi se apparentemente alcuni episodi possono sembrare infantili, in realtà, vi è sempre un significato nascosto e cioè che bisogna accettare gli altri per quello che sono, senza paure e preconcetti mentali e che bisogna fare di tutto per cercar di comprendere che anche chi agisce in modo negativo forse si comporta così per reazione a qualche sua sofferenza.

Citazioni e riferimenti

Tra le curiosità più importanti della serie spiccano le numerose citazioni più o meno indirette alla serie Lamù; inoltre il nome del quartiere fittizio in cui vive Yu è un gioco di parole che letteralmente significa “La collina di Creamy”; infine l’ideogramma del nome della protagonista corrisponde al significato di gentilezza e, molti ambienti in cui la storia si svolge, si ispirano a luoghi che esistono realmente nell’area di Tokyo.

L’Incantevole Creamy: chi è nella realtà

L’incantevole Creamy invece servì a lanciare la cantante teen idol allora anch’essa adolescente Takako Ōta, che fu anche la doppiatrice del personaggio di Creamy.

QUIZ: Quanto ti ricordi del primo episodio dell’Incantevole Creamy?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Inserisci poplife.it nella whitelist del tuo ad blocker oppure disabilitalo temporaneamente.

Grazie per il tuo supporto!